Il Paradosso dell’attore 2000

Questua è la mia vita

 

SINOSSI DEL PROGETTO

il-paradosso-dellattore-2000Aggiornamento de Il Paradosso sull’Attore, scritto nel 1784 da Denis Diderot, un saggio utile e bello ma un po’ datato.

In questi anni 2000 gli studi sul mestiere dell’attore non possono concentrarsi esclusivamente su fattori come la sensibilità, l’emotività, il sangue freddo ecc ecc. ma bisogna allargare il campo di studio includendo elementi più concreti.

Il trattato di Diderot partiva da uno studio sul grande attore David Garrick, il nostro paradosso dell’attore e relativa performance partono da una richiesta del giovane attore Tommaso Salati.

Tommaso Salati è un attore ma non è molto bravo a recitare, per diventare bravo deve e vuole frequentare dei corsi e laboratori di teatro e di recitazione. I corsi di teatro però costano, il nostro Tommaso con grande orgoglio e coerenza per guadagnare i soldi necessari a frequentare i corsi non vuole fare altro lavoro che quello dell’attore.

La domanda con conseguente paradosso dell’attore è la seguente:
“Si può lavorare facendo l’attore per guadagnarsi i soldi necessari per studiare e diventare un bravo attore?”

La risposta è la nostra performance stessa.

Tommaso Salati è seduto sorridente ad una sedia; in cambio di qualche spicciolo è disposto a prendere degli schiaffi da spettatori e semplici passanti.
Tommaso Salati è pronto a offrire il suo corpo per far sfogare la rabbia repressa che l’uomo e lo spettatore moderni portano dentro, il tutto in cambio di una piccola offerta in denaro.
Mette a disposizione il suo corpo per realizzare un suo sogno, quello di diventare un bravo attore.
Con la sua performance, un gesto violento si trasforma in un gesto d’amore. La mano tesa dello schiaffo è allo stesso tempo una mano che porge la questua e che accompagna un giovane attore nel cammino della vita.

Ad aiutarlo ci saranno due membri della compagnia “Nano Egidio” che spiegheranno agli avventori la performance e li invoglieranno ad aiutare la causa del giovane.

Ci sarà anche un menù della violenza consentita, perché tutto ha un prezzo, anche i sogni, anche la vergogna, anche il dolore, anche la sensibilità.

Schiaffo leggero da 0,50 a 1 €
Schiaffo normale da 1 a 2 €
Schiaffo vigoroso da 2 a 5 €

SPECIALITÀ

Frustata minimo 5 €
Pubblicità con scritta su pelle e maglietta minimo 10 €
Taglio di capelli minimo 50 €

 

SCHEDA TECNICA

La performance Il Paradosso dell’Attore 2000 è pensata per essere fatta nei foyer o negli spazi antistanti il teatro; si adatta molto bene a qualsiasi spazio e situazione.

Le necessità tecniche constano di:

una sedia, uno sgabello, una valigia, un leggio. (a carico della compagnia)

luce: va bene quella dello spazio scelto.

Possibilità di attaccare un piccolo impianto stereo ad una presa.

 

NUMERO INTERPRETI: 3

DURATA: 15 minuti

TEMPO MONTAGGIO: 1 minuto

TEMPO SMONTAGGIO: 1 minuto

LINK AL VIDEO DELLA PERFORMANCE COMPLETA

https://www.youtube.com/watch?v=DpDgmuUXz1M